AIV - Associazione di Valutazione Italiana

Chi siamo

MISSION

L’Associazione Italiana di Valutazione – AIV – ha come obiettivo prioritario quello di diffondere la cultura della valutazione tra gli attori coinvolti nel processo di formulazione e attuazione delle politiche pubbliche. Per realizzare la sua mission l’AIV si rivolge a professionisti, studiosi, funzionari e policy-maker che nel settore pubblico e nel settore privato si occupano di politiche pubbliche.

 

STORIA

L'AIV, fondata nel febbraio 1997 a Roma, è nata dall'incontro di un folto gruppo di studiosi e professionisti che - considerando l'interesse che in Italia si stava sviluppando attorno al tema della "valutazione" - ha ritenuto necessario promuovere e sviluppare la cultura della valutazione. Oggi l'Associazione si rivolge a professionisti del settore privato (i "valutatori") e del settore pubblico (i componenti dei nuclei, i ricercatori), ad amministratori pubblici che desiderano partecipare ai processi valutativi; e poi ancora docenti universitari di varie discipline che studiano e insegnano la valutazione e materie ad essa collegabili e a giovani desiderosi di affrontare momenti formativi specifici. 

In un quadro sicuramente diverso si pongono ancora oggi gli stessi interrogativi che erano di fronte ai fondatori dell'AIV. Come far crescere in Italia la cultura della valutazione e la qualità delle valutazioni? Come migliorare il loro impatto sui processi decisionali e come rendere la valutazione stimolo al miglioramento delle politiche pubbliche? 

Rispetto al momento della fondazione l'AIV è cresciuta: oggi conta circa 300 soci ed è un punto di riferimento per utilizzatori, valutatori, studiosi. Esistono parecchi insegnamenti universitari sulla valutazione e numerosi master post laurea di argomento valutativo come pure scuole estive sul tema. Cresce la produzione scientifica e metodologica italiana, fino a pochi anni fa quantitativamente poco sviluppata. A questo processo ha contribuito anche l'attività dell'AIV, grazie al generoso impegno di tanti soci e alle sue precipue caratteristiche: 

- multidisciplinarietà e multiprofessionalità: l'Associazione nasce per favorire il dialogo fra saperi e professioni; in particolare nell'attività valutativa, così parcellizzata e settorializzata, si intendono creare occasioni di proficuo scambio e contaminazione; economisti e sociologi, statistici e politologi, responsabili amministrativi, operatori della sanità e dei servizi sociali, formatori, ecc., trovano nell'AIV una piazza in cui discutere e confrontarsi;

- intensa azione culturale: la diffusione della consapevolezza dell'importanza della valutazione non sempre ha prodotto altrettanta cultura valutativa. È aumentata la produzione di studi e rapporti valutativi su un'estesa gamma (per oggetto, approccio, tecniche), ma i luoghi della riflessione sul senso delle esperienze sono rari. L'obiettivo dell'AIV di diffondere e consolidare la cultura della valutazione in Italia, deve essere perseguito facendo ogni sforzo per aumentare la qualità delle valutazioni prodotte e del loro uso e per sensibilizzare le Istituzioni e la Pubblica Amministrazione alla necessità di valutazioni corrette, efficaci e trasparenti. In questo senso l’AIV propone Congressi e Convegni tematici, seminari e altre occasioni scientifiche; produce una rivista quadrimestrale; promuove una collana editoriale presso Franco Angeli; 

- attività formativa continua: l'AIV è attiva sul fronte della formazione alla valutazione fin dall'inizio della sua esistenza, coerentemente con il proprio scopo istituzionale di “promuovere e sviluppare la cultura della valutazione in Italia”. Ha realizzato, infatti, a partire dal 1998, molte Scuole di valutazione e sta avviando un percorso di e-learnig; 

- chiara separazione delle azioni associative da ogni ingerenza con attività professionali: l'AIV è associazione di sole persone fisiche ed evita, statutariamente, di dare consulenze al pari di aziende specializzate; 

- notevole impegno nell'essere un'Associazione di servizio nei confronti dei soci: l'Associazione mira a fornire ai soci servizi sempre migliori (diffusione di informazioni aggiornate e puntuali nel mondo della valutazione, allestimento di una sede fissa, realizzazione del sito web, proposta di forum per il dibattito fra i soci, costituzione di gruppi tematici). 

L'Associazione si rivolge pertanto sia a professionisti che intendono contribuire al formarsi della loro comunità professionale, per confrontarsi e scambiarsi esperienze, sia a utilizzatori della valutazione (quadri e dirigenti pubblici, operatori di servizi) che intendono partecipare ai processi valutativi con maggiore capacità critica, sia a giovani desiderosi di affrontare momenti formativi specifici e più in generale a tutti coloro che a diverso titolo sono cultori della valutazione.

 

 

 

XX Congresso nazionale AIV - "PROMUOVERE E VALUTARE IL BENESSERE DELLE COMUNITÀ: EMERGENZA, RESILIENZA, COMPLESSITÀ"

Padova, 20-22 Aprile 2017

AIV c\o Studio Associato Tora VinciGuerra - Via Garibaldi 99 00047 Marino (RM)