AIV - Associazione di Valutazione Italiana
notizia precedente notizia successiva

PARERE AIV SULLO SCHEMA DI DECRETO MINISTERIALE PER L’ISTITUZIONE DELL’ELENCO NAZIONALE DEI COMPONENTI DEGLI ORGANISMI INDIPENDENTI DI VALUTAZIONE

18 November 2016

Al Ministro Marianna Madia 

 

PARERE AIV SULLO SCHEMA DI DECRETO MINISTERIALE PER L’ISTITUZIONE DELL’ELENCO NAZIONALE DEI COMPONENTI DEGLI ORGANISMI INDIPENDENTI DI VALUTAZIONE

 

L’Associazione Italiana di ValutazIone (AIV), come associazione culturale non governativa, è da vent’anni impegnata nella creazione e diffusione della cultura valutativa e nella formazione dei valutatori.

 

AIV ritiene che i compiti valutativi richiesti all’interno delle pubbliche amministrazioni siano particolarmente rilevanti e sempre più impegnativi per la complessità manageriale, organizzativa e politico-istituzionale che le sfide odierne pongono ai dirigenti e ai dipendenti pubblici nei contesti in cui essi operano. 

 

Elenco nazionale dei valutatori. AIV ritiene che la previsione dell’elenco nazionale dei valutatori sia una modalità poco flessibile e adeguata a certificare e promuovere competenze e conoscenze valutative, che sono intrinsecamente eterogenee non solo rispetto ai comparti e agli ambiti amministrativi ma anche e soprattutto rispetto ai compiti da svolgere. Oltre alla padronanza delle leggi e dei regolamenti vigenti, i compiti valutativi richiedono conoscenze e competenze in materia di:

gestione delle risorse umane,

- analisi finanziaria, di programmazione e bilancio, 

- verifica della qualità dei servizi pubblici,

- ricerca e analisi degli esiti dei programmi attuati dalle amministrazioni.

- la mera indicazione degli anni di esperienza (variabile da 5, 8 o 12 anni secondo le tre fasce indicate) non garantisce il possesso di siffatte competenze e conoscenze.

 

Formazione continua. In materia di formazione dei valutatori, AIV auspica che la Scuola Nazionale dell’Amministrazione possa sviluppare in collaborazione con le università specifici percorsi formativi al fine di formare e alimentare continuamente conoscenze e competenze valutative multidisciplinari, curando, nello stesso tempo, la diffusione di una cultura valutativa sensibile alla verifica sistematica dei rendimenti organizzativi, dei risultati dei programmi e della qualità delle prestazioni e dei servizi pubblici. L’esperienza dei crediti formativi gestita dagli ordini professionali di concerto con gli enti di formazione insegna che la formazione professionale è stata finora di qualità troppo variabile e in molti casi insoddisfacente rispetto agli standard richiesti.

 

Coordinamento OIV. AIV ritiene che occorra prevedere forme di coordinamento degli OIV in grado di sostenere e garantire l’autonomia dei valutatori nelle operazioni di valutazione, costruire capacità valutativa attraverso forme di assistenza tecnica ad hoc e formazione on the job e assicurare sistematiche modalità di revisione tra pari per la condivisione delle pratiche e degli esiti valutativi in maniera trasparente, al fine di promuovere l’apprendimento e la crescita culturale della comunità nazionale dei valutatori.

 

 

Il Presidente e il Direttivo AIV

AIV c\o Studio Associato Tora VinciGuerra - Via Garibaldi 99 00047 Marino (RM)